Che vita ci aspetta dopo tutto questo?

 In Attualità

L’emergenza covid-19 ha stravolto le nostre abitudini di vita e mentre la sanità pubblica rimane in prima linea in queste giornate surreali dove il silenzio dei paesi e delle città viene rotto dalle sirene delle ambulanze anziché dal traffico locale e dal vociare delle persone per strada , le persone confinate in casa dovrebbero avere modo di riflettere sullo stile di vita di tutti noi.

Se è vero che ormai nel mondo occidentale, (ma ormai anche in gran parte di quello orientale e medio orientale) è difficile rinunciare alle comodità acquisite nel tempo, sarebbe un esercizio utile ricalcolare quelle che sono le nostre priorità. E’ tema di acceso dibattito in questi anni il cambiamento climatico e le sue conseguenze. E’ dimostrato da diversi studi come allevamenti intensivi, deforestazione, uso di carbonfossili etc. abbiano influito in modo significativo all’aumento dell’intensità e sulla frequenza di alcuni eventi atmosferici e su alcuni cicli vitali del pianeta come lo scioglimento dei ghiacciai.

Anche il virus covid-19, come prima di esso la SARS, l’aviaria, la suina e perfino l’HIV,  tutti trasferiti da animale a uomo, sono probabilmente conseguenza dell’effetto dei mutamenti climatici sulle specie che popolano il pianeta. Se tutto questo corrisponde a verità quanti di noi farebbero a meno della possibilità di avere un hamburger a disposizione in qualsiasi momento o di avere una scelta tra 400 modelli di scarpe con la possibilità di evitare momenti come questi?

Siamo tutti responsabili, ognuno di noi nel nostro piccolo compie quotidianamente piccoli gesti che moltiplicati per i miliardi di abitanti della terra vanno ad influire sulla naturale capacità di rigenerarsi della Terra. E sopratutto la continua e crescente richiesta di beni e servizi alimentano la produzione intensiva con il risultato di avere allevatori che costringono animali in condizioni anguste, imprenditori che in nome del profitto aggirano elementari norme di comportamento civile, igienico e ambientale, deforestazione a beneficio grandi colture, etc..,

Quando l’emergenza sarà passata si tornerà gradualmente alla …normalità. Ma fino a che non ci sarà un vaccino, le norme di comportamento dovranno rimanere in una situazione di allerta continua, ecco quindi che probabilmente non riapriranno luoghi come le discoteche, stadi e palazzetti sportivi, i bar e i ristoranti dovranno rivedere la disposizione dei posti e contingentare gli ingressi così come gli uffici pubblici e alcune produzioni dovranno rivedere l’intera filiera logistica.

Oppure come  scenario alternativo si permetterà la riapertura senza vincoli di ogni attività ma si dovrà essere pronti a reintrodurre le misure di distanziamento sociale ogni volta che ci sarà un impennata dei ricoveri dovuti al covid-19. E questo, molto probabilmente, anche nel caso si trovi un farmaco efficace, perché comunque non ci si potrà permettere la saturazione delle strutture sanitarie.

Questo porterà inevitabilmente ad una corposa riduzione dei posti di lavoro con conseguenze catastrofiche sui famigerati PIL dei paesi e ad una contrazione dei prezzi su alcuni prodotti di prima necessità ed a un aumento dei prezzi per tutti quei prodotti e servizi considerati superflui. Probabilmente i più ricchi saranno sempre più ricchi e a quel punto saranno i soli a contendersi alcuni dei privilegi rimasti (pensiamo per esempio ai lettini sulla spiaggia in estate) e la forbice tra benestanti e popolo sarà sempre più ampia.

Le nostre abitudini cambieranno, che ci piaccia o no, e se da un lato cambieranno in peggio, visto che probabilmente ci sarà un parte sempre più grande di popolazione che non avrà più accesso a determinati beni e servizi. Dall’altro, volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, potrebbe essere la svolta per far riappropriare le persone di quei piaceri che la vita ti dona senza doverli necessariamente acquistare in un negozio.

Post suggeriti
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt